Asia, Attività & co, Cina

Guilin: alla scoperta della cultura cinese del tè

Non dimenticheremo mai il nostro soggiorno a Guilin: città così bella e poetica da sembrare dipinta.

Per chi non lo sapesse Guilin si trova nella regione cinese di Guanxi sulla riva ovest del fiume Lijiang.

E’ la Cina che abbiamo preferito, quella rurale, lontana dal caos e dal turismo di massa: fatta di rocce calcaree, di fiumi, di montagne appuntite come i cappelli da mago che si usano a Carnevale. Di una natura verde e rigogliosa, talmente rigogliosa da lasciare a bocca aperta e dal potere di farti sentire piccolo piccolo in questo Mondo.

Guilin è stato uno di quei luoghi che ci hanno regalato alcune delle esperienze più straordinarie mai compiute durante i nostri viaggi.

In questo post vi racconteremo di una di esse: la visita al Guilin Tea Research Institute, piantagione di tè situata ai piedi del monte Yaoshan. Tappa d’obbligo per catapultarsi nelle tradizioni del paese.

noi-guilin
Noi felici nella piantagione di tè
cappello-tè-guilin

Quello di assistere ad una cerimonia tradizionale del tè si rivelò essere uno degli highlights a cui non avremmo saputo rinunciare durante il nostro viaggio in Cina.

La cultura del tè in Cina infatti è molto sentita e, a dispetto di quello che si potrebbe pensare, è molto diversa da quella del vicino Giappone; il tè, infatti, in questo paese non è solo una bevanda, ma anche un ingrediente essenziale della medicina tradizionale.

Ogni cinese che si rispetti possiede un set per la preparazione del tè e qualche thermos e borraccia per portarlo sempre con sé.

Guilin Tea Research Institute: la piantagione di tè

Il Guilin Tea Research Insitute si trova al n.17 di Jinji Road nel Qixing District.  Siamo arrivati qui una mattina di Aprile, con qualche difficoltà. Il giorno prima infatti avevamo trascorso circa due ore all’interno di una agenzia locale per poter prenotare un auto con autista che ci conducesse prima al centro di ricerca e poi all’aereoporto. Due ore perché le impiegate non parlavano una parola di inglese (cosa molto comune in Cina): alla fine siamo riusciti a comunicare attraverso dei disegni su un foglietto, come in una partita a Pictionary!

Non avevamo prenotato nessuna visita guidata, ma il ragazzo che ci ha accolti è stato gentilissimo e per giunta parlava un buonissimo inglese.

guilin-raccolta-tè

Ci ha accompagnati all’interno della piantagione, che si può visitare gratuitamente: lunghissime file di piantine, a perdita d’occhio, adagiate ai piedi delle tipiche montagne che caretterizzano questa zona. Era talmente presto che non c’era nessuno. E si poteva ancora intravedere qualche goccia di rugiada sulle foglioline di té.

guilin raccolta tè
La raccolta del tè
piantagione-tè-guilin
Gulin Tea Research Institute: raccoglitori di tè

Passeggiando, tra una chiacchiera e l’altra con i raccoglitori già al lavoro, abbiamo appreso la differenza tra i vari tipi di tè, che ricavati dalla stessa pianta, si distinguono per il processo di ossidazione e fermentazione. Al Guilin Tea Research Institute si producono il tè verde, nero, giallo, bianco, (il più pregiato), l’oolong e il tè ai fiori di Osmanto, una profumatissimo arbusto che cresce nel Sud della Cina. Sa di pesca!

tè-guilin
Mulo e tè

I tè si possono acquistare direttamente sul luogo di produzione ed arrivano ad avere prezzi anche molto alti, a seconda della qualità.

Guilin Tea Research Institute: la cerimonia tradizionale

In Cina persino il pasto più semplice e frugale si conclude sempre con un buon tè, tuttavia l’atto di degustarlo ha una valenza culturale molto più ampia e radicata nella società.

L’apice di questa giornata a Guilin è stato raggiunto proprio assistendo ad una cerimonia tradizionale del tè, esperienza che ci ha consentito di vivere sulla nostra pelle uno spaccato di vita e cultura locale.

tea-reserach-institute-guilin
tradizione tè guilin

Ci siamo seduti intorno ad un piccolo tavolo: una ragazza dai dolci lineamenti, almeno tanto quanto i suoi modi, ci ha mostrato la preparazione del tè. A dir la verità di diversi tipi di tè, ne abbiamo assaggiati molti.

guilin-tradizione-tè
gulin-guanxi-tè

Una teiera in argilla, un vassoio e un cucchiaio in bamboo, pinze e un bollitore, delle piccole tazzine. Ed ecco crearsi di fronte a noi lo “spettacolo” del Gong fu cha (l’arte di fare le cose bene). Un vero e proprio rituale in grado di raccontare l’approccio alla vita di questo popolo: vivere ogni momento con serenità e piacevolezza.

Dopo diversi passaggi le foglie di tè vengono lavate dalla polvere attraverso una breve infusione, non più lunga di 5 profondi respiri.

tè-guilin-cerimonia
Cerimonia del tè: l’infusione
cerimonia-guilin
Guilin Tea Research Institute: momenti della cerimonia del tè

La cerimonia poi entra nel vivo e tutto procede con lentezza ed armonia: le mani si muovono elegantemente come in una danza, il tè si assapora in tre sorsi, senza fretta, per poi esprimere gratitudine a chi lo ha servito battendo indice e medio sul tavolo. Trovo che tutto questo sia estremamente poetico e romantico.

guilin tea institute

E’ stato come essere i protagonisti di una magia e senza alcun dubbio ha rappresentato una delle più belle esperienze compiute non solo durante il nostro viaggio in Cina, ma anche in tutta la nostra vita.

Qui vi lasciamo il link al nostro itinerario completo: https://www.inviaggiocolmulo.com/2017/10/25/la-cina-dei-miei-sogni/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.