Tips

Viaggio fai-da-te: perché e come

Per il nostro primo viaggio in Asia, il nostro primo “fai-da-te”,  non abbiamo saputo resistere alla tentazione di fare tutto da soli; eravamo alla ricerca di qualcosa di maggiormente avventuroso e che ci consentisse di decidere per noi stessi in totale autonomia. Ed è stata la scelta migliore della nostra vita. Spesso ci viene chiesto perché prediligiamo questa tipologia di viaggio e come facciamo ad organizzare tutto da soli. Abbiamo dunque deciso di scrivere un articolo per rispondere a queste frequenti domande.

Viaggio fai-da-te: perché?

I motivi, secondo la nostra esperienza, sono diversi:

risparmio: mettendosi in moto con un buon anticipo potrete trovare voli e strutture a prezzi vantaggiosi;

autonomia: potrete decidere l’itinerario secondo le vostre preferenze ed esigenze senza essere vincolati ai tour classici scelti dalle agenzie;

libertà: potrete gestire le tempistiche di viaggio e visitare ogni luogo seguendo i vostri ritmi (la cosa che ci piace di più).

Per noi che viaggiamo da diversi anni organizzando tutto da soli si tratta di passaggi scontati, entrati ormai a far parte della normalità delle cose.

Per chi si trova alle prime armi, però, potrebbe sembrare un mondo complicatissimo. Ci siamo passati, all’inizio è facile farsi prendere dal panico, soprattutto se non si ha la minima idea di come cominciare.

Viaggio fai-da-te: come?

Ecco, la prima cosa da fare quando si organizza un viaggio fai-da-te, ovviamente, è scegliere la destinazione.

Itinerario e biglietto aereo

Una volta che avrete le idee chiare, informatevi sul periodo migliore per partire (in termini di condizioni meteorologiche) orientandovi anche in base alle vostre esigenze e possibilità. In tal modo potrete iniziare a ragionare sull’itinerario: a proposito di questo  noi vi consigliamo di acquistare in anticipo una guida (noi collezioniamo Lonely Planet). Leggerla vi consentirà di scegliere i luoghi e le tappe che preferirete visitare durante il vostro viaggio e di capire quanti giorni dedicare ad ognuno di essi. Se, come noi, avete le ferie contate, chiaramente non potrete vedere tutto e dovrete fare selezione.

A noi piace viaggiare on the road, ma non sempre si può fare. Per esempio, quando siamo stati in Cina, ci siamo dovuti spostare con voli interni. Dunque considerate anche i mezzi di trasporto con i quali preferitete spostarvi.

Di pari passo alla creazione dell’itinerario va l’acquisto del biglietto aereo.  Uno dei passaggi più importanti.

Per la ricerca dei voli affidatevi a uno dei tanti motori di ricerca presenti on line come Skyscanner e Momondo.

Prestate molta attenzione e controllate:

  • aeroporto di partenza e di arrivo;
  • data e ora di partenza e di arrivo: arrivare la mattina presto o la sera potrebbe essere più comodo;
  • numero di scali e lunghezza delle attese: preferite voli diretti o con scali brevi;

Prenotare gli hotel

Prenotare gli hotel è il passaggio più semplice, una volta che avrete chiare le tempistiche relative agli spostamenti.

Soprattutto per quanto riguarda questa fase, muovervi con un buon anticipo vi consentirà di trovare le migliori offerte.

Booking.com è il nostro sito preferito e lo utilizziamo abitualmente.

Quando passerete in rassegna le varie strutture ricettive, abbiate l’accortezza di controllarne la posizione; se si tratta di soggiornare in una grande città, alloggiare in un hotel con una fermata della metro a pochi passi potrebbe rivelarsi la scelta migliore.

Visto turistico

Spesso sarà necessario un visto turistico. Ci sono tante agenzie che si occupano di questo. Noi per gli ultimi due viaggi ci siamo affidati a http://www.cstvisti.it/ , trovandoci molto bene. Non dovrete far altro che inviare i documenti necessari e in pochi giorni il corriere vi recapiterà il visto a casa.

Assicurazione di viaggio

Per i viaggi intercontinentali un altro aspetto fondamentale è l’assicurazione di viaggio. Non finiremo mai di dirvelo: l’assicurazione va stipulata SEMPRE! In questo modo, anche dal punto di vista sanitario, potrete sentirvi completamente al sicuro. Con una spesa irrisoria. Anche in questo caso on line troverete numerose agenzie che si occuperanno di tutto.

Infine, prima di dedicarvi alla preparazione dei bagagli, ricordate di fotocopiare tutti i documenti, di stampare tutte le prenotazioni e di cambiare qualche Euro con la moneta del paese che state per visitare. Se, una volta atterrati, dovrete prendere un taxi, avere già qualche spicciolo potrà esservi utile e vi farà risparmiare tempo.

E poi informatevi, ma non troppo. Il piacere della scoperta e lo stupore in questo modo saranno maggiormente conservati.

Gli imprevisti, ahime’,  saranno sempre dietro l’angolo, ma anche questi contribuiranno a rendere il vostro viaggio indimenticabile!

Se avete bisogno di consigli scrivete pure al nostro indirizzo mail inviaggiocolmulo@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.