Lifestyle, Tips

Viaggiare on the road: 4 buoni motivi

Viaggiare, muoverci, vedere il mondo. Ecco cosa ci rende felici. Se poi possiamo farlo su quattro ruote, on the road, lo siamo ancora di più.

Sì,  è vero. Viaggiare on the road è più difficile, forse un po’ stancante, richiede maggiore organizzazione, notevole spirito di adattamento e anche un po’ di pazienza. Ma l’asfalto che scorre veloce davanti agli occhi, la testa fuori dal finestrino con la musica a palla, il pieno di libertà, le albe e i tramonti, per noi, sono diventati irrinunciabili.

Il mondo è grande, ci sono tante strade da percorrere e c’ è sempre un buon motivo per farlo. Noi ne abbiamo scelti quattro.

“Non è la destinazione, ma il viaggio che conta”

Il paesaggio: il primo valore aggiunto del viaggio on the road. L’aereo, a volte indispensabile per potersi muovere, spesso trasforma il viaggio in una impaziente attesa di arrivare a destinazione. Dal finestrino non si vede nulla. Se non una fitta coltre di nuvole.

Dall’auto si osservano tramonti che si perdono tra le montagne, bambini che giocano, sorrisi, spiagge paradisiache. Si sentono profumi e si ascoltano suoni venire da lontano.

Si osserva il paesaggio cambiare e ci si sorprende ad ogni curva.

“Respira questa libertà”

Mettersi in viaggio in auto consente di godersi l’itinerario in totale libertà, senza nessun vincolo e nessun orario da rispettare.

Si ha la possibilità di fare uno stop in un posto non previsto, di fermarsi più a lungo ad ammirare un panorama che fa brillare il cuore o semplicemente di scattare qualche foto in più.

Per non parlare della possibilità di raggiungere più facilmente luoghi spesso lontani dalle principali vie di comunicazione. O fuori dagli itinerari proposti dai viaggi organizzati.

L’on the road consente di non dipendere da nessun, di non fare in fretta perché si sta per perdere una coincidenza. Di non perdere tempo se un volo à in ritardo, ma di godersi ogni istante.

“Sharing is caring”

Viaggiare in auto, magari con qualche amico, è condivisione! E condividere ci rende più grandi di quello che siamo, ci dà conforto, sostegno.

Condividere non solo spazi e oggetti, ma anche pensieri, emozioni, scoperte è una necessita insita in ogni uomo. Figuriamoci in un viaggiatore. Perché migliaia di km, ore e ore di viaggio, valgono di più se chi li ha vissuti può confrontarsi e ritrovarsi negli occhi di chi ha sperimentato la stessa esperienza.

(Per non parlare del risparmio!)

“La vita è un brivido che vola via…”

Il brivido regalato da un viaggio on the road è impagabile.

E’ passare per frontiere “hard core”, perdersi in un bananeto e attraversare un fiume su una chiatta. E’ raggiungere villaggi inesistenti sulle mappe. E’ riempirsi la pancia e l’anima di ignoto e mettersi alla prova per risolvere un imprevisto. E’ spaventarsi e poi riderci su.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.