Asia, Cina, Tips

ATM cinesi e banconote false

Premettendo che la Cina ci ha incantati e il nostro soggiorno è stato molto piacevole, c’è una cosa che proprio non ci è andata giù e che non avevamo assolutamente previsto. Al primo prelievo presso uno sportello ATM della Bank of China a Pechino, 70 euro su circa 300 erano composti da banconote false.

Ovviamente ce ne siamo accorti solo successivamente in una bakery quando ci stavamo accingendo a pagare la colazione.

Ci siamo cosi diretti presso la banca incriminata ed abbiamo spiegato la situazione al direttore il quale, anche con una certa arroganza, ci ha risposto: “It is absolutely impossible”!

Insomma ha evitato di assumersi la responsabilità dell’accaduto.

Noi d’altro canto, non avevamo modo di dimostrare che quei soldi provenissero realmente dal bancomat in questione, anche se ne eravamo sicurissimi e ci siamo recati in banca con cognizione di causa!

Successivamente ci siamo messi alla ricerca di informazioni on line ed abbiamo trovato alcuni articoli stranieri in cui si parla di questo problema: pare essere – purtroppo –  una cosa abbastanza comune! Tutto ciò ci è stato confermato anche dall’Ambasciata italiana (http://www.ambpechino.esteri.it/ambasciata_pechino/it/) -contattata telefonicamente- la quale ci ha suggerito di lasciar perdere. In sostanza non c’è stato nulla da fare.

Dunque fate molta attenzione ed utilizzate sempre questo escamotage: ogni volta che prelevate, riprendete l’azione con il vostro cellulare e mostrate tutte le banconote ed i relativi numeri di serie, cosicché, se vi dovessero capitare tra le mani dei fake money, avrete la prova che siano usciti direttamente da quello sportello. E magari, a differenza nostra, riuscirete a riavere indietro i vostri soldi!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.